Alimentazione Cane: Ecco una lista di cibi che non devono assolutamente mangiare

Capita più spesso di quello che si pensi che i proprietari di alimenti per cani abbiano la pessima abitudine di dare al proprio cane avanzi o scarti di cucina oppure di condividere con loro i propri alimenti per premiarli. E' assolutamente necessario fare molta attenzione perchè in molti casi questi alimenti non sono infatti adatti a loro, possono risultare pericolosi, provocare danni, spesso anche gravi fino a portare alla morte. I sintomi spia che possono far pensare ad un’intolleranza alimentare sono molteplici e riguardano vari apparati:
  • Apparato cutaneo: prurito non stagionale, eritemi, lesioni epidermiche alla base o all’interno dell’orecchio e sul collo, irritazione nella zona perianale
  • Apparato gastro-intestinale: vomito, diarrea, flatulenza, meteorismo, frequenti eruttazioni e singhiozzi, coliti, fenomeni di malassorbimento, stipsi alternata a diarrea
  • Apparato respiratorio: riniti, sinusiti, sindromi simil-asmatiche ricorrenti
  • Apparato oculo-congiuntivale: congiuntiviti ricorrenti, frequenti lacrimazioni
  • Apparato urogenitale: cistiti ricorrenti (anche se capita più spesso nel gatto), urinazioni frequenti
  • Sistema nervoso centrale: fenomeni di iperattività, sbalzi di umore, crisi epilettiche, generale tendenza ad ingrassare (accompagnata da notevole gonfiore addominale), tendenza a non assimilare (accompagnata da fenomeni di coliti frequenti), affaticamento precoce.

      

Ecco una lista cibi pericolosi per i cani e cosa possono comportare

Sale

Come per l’uomo, i cibi molto salati possono rappresentare un pericolo per l’animale soprattutto se non ha acqua a disposizione, il rischio è che arrivi ad avere  attacchi epilettici che portano al coma e alla morte.  

Caramelle e gomme

Lo xilitolo, spesso contenuto in molti di questi prodotti come dolcificante, è tossico per il cane e porta ad un abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue, depressione del sistema nervoso centrale, perdita di coordinazione e spasmi dopo 30 minuti dalla sua ingestione.  

Cioccolato e Cacao

Il cacao contiene la teobromina, che può risultare tossica per il cane. Ne basta pochissimo per intossicare un cane di taglia piccola e provoca spesso dalle convulsioni all’attacco cardiaco e all’emorragia interna fino alla morte nel peggiore dei casi.  

Uva e uva sultanina

Causano insufficienza renale portano ad avere dolori addominali e perdita dell’appetito. E purtroppo nella maggior parte dei casi, la morte del cane.

Alcool

I cani non possiedono gli enzimi per metabolizzare le sostanze alcoliche che infatti possono intossicare i cani determinando loro vomito, diarrea, scompensi del sistema nervoso centrale, squilibri metabolici e il coma. Nonchè la morte se ingerito in grandi quantità.  

Uova crude

L'albume può blocca gli effetti della biotamina che è una vitamina B che aiuta la crescita del pelo.

Zucchero (merendine e biscotti)

Il cane è in grado di assimilare senza problemi il glucosio ma ha difficoltà a digerire il lattosio, spesso presente in merendine e biscotti e può portare all'insorgenza di patologie come il diabete mellito.  

Cipolle, aglio cavoli

Il loro effetto sul metabolismo è negativo 1-4 giorni dall’ingestione. Disturbi: vomito, diarrea e urine di colore scuro sono i principali segni clinici. Casi di anemia grave dovuti a dieta comprendente dosi minime di cipolla protratta per anni.  

Pomodori acerbi, foglie e germogli di patata

Perché: il grado di tossicità è legato all’ambiente di produzione: contengono la tossina detta solanina che i cani non metabolizzano. Disturbi: problemi all’apparato digerente, tachicardia, tremori affanno e irrequietezza.  

Rabarbaro Foglie

Causa problemi se ingerita in grandi quantità (cotta o cruda). Disturbi: convulsioni, coma e in casi estremi, morte.  

Noce moscata e Semi di senape

Disturbi: convulsioni, tremori, problemi al sistema nervoso centrale e persino la morte.  

Lievito

Disturbi: può produrre gas nell’apparato digerente, causando dolore e possibile rottura dello stomaco o dell’intestino. Può anche rilasciare etanolo, sufficiente a causare avvelenamento da alcool.  

Avocado

Perché: foglie, frutto e semi contengono un principio tossico chiamato persin. La varietà Guatemalteca (quella più diffusa nei supermercati) pare sia la più tossica per i cani  

Noci

Disturbi: ostruzioni intestinali. Le noci ammuffite possono causare convulsioni.  

Semi e noccioli

Perché: contengono cianuro i semi di mela, i noccioli di ciliegia, di pesca, di albicocca e di prugna. Disturbi: possono  portare al coma.  

Cibi grassi

Perché: i grassi, nella dieta del cane, non devono superare il 10%. Nelle giuste quantità hanno funzione energetica, servono ad assimilare vitamine e contribuiscono anche a mantenere morbidi pelle e cuscinetti interdigitali e migliorano lo stato del pelo.  Gli eccessi portano solo all’obesità. La digestione dei grassi per il cane è la più difficile e laboriosa ed è ancora più complessa se i grassi sono cotti. Disturbi: predispongono l’animale a una serie di malattie (es. pancreatite) e a una vecchiaia precoce.  

Insaccati

Perché: gli insaccati (mortadella, salsicce, prodotti salati ed essiccati) e il prosciutto crudo contengono molto sale e grassi. La pelle, inoltre, è pericolosa perché  spesso il budello è sostituito da un materiale plastico. Disturbi: cvedi cibi grassi e sale. Inoltre possono essere fonte di infestazione di toxoplasmosi.  

Fegato

Perché: in grandi quantità può causare tossicità della vitamina A, che colpisce i muscoli e le ossa, e deposito di rame nel fegato. Disturbi: può portare alla morte.  

Omogeneizzati per bambini

Perché: spesso negli omogeneizzati è presente la polvere di cipolla come aromatizzante, la cui minima quota può già essere responsabile di danni a livello eritrocitario. Disturbi: vedi cipolla.  

Cibi avariati o scaduti

Disturbi: disturbi all’apparato gastro-intestinale (vomito e diarrea).  

Caffè

Disturbi: oltre ai disturbi a livello gastrointestinale, la caffeina può determinare alterazioni del ritmo cardiaco e, nei casi più gravi, ictus.  

Ossa

Perché: le ossa di coniglio o pollo rischiano di spezzarsi e conficcarsi in gola oppure bucare lo stomaco. Vanno bene le ossa di maiale e mucca.    
Se amate il vostro cane non utilizzate mai prodotti economici per la sua nutrizione! Qualsiasi veterinario può consigliarvi sul fatto che il vostro cane ha bisogno di un alimento di qualità per vivere sano e a lungo. Gli alimenti di alta qualità esistono sul mercato, anche se spesso sono meno pubblicizzati di quelli più blasonati delle multinazionali.

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza e per le finalità descritte nella Cookie Policy .Continuando a navigare approvi l'uso di cookie.